AVVISO PER AVANZAMENTO DI CANDIDATURA A RUOLO DI FUNDRAISER A FAVORE DELL’ATTIVITA’ DI FONDAZIONE PInAC


Fondazione PInAC Pinacoteca dell’età evolutiva Aldo Cibaldi intende sviluppare la propria mission di valorizzazione dell’espressività infantile attraverso l’avvio di un processo di fundraising e creazione di investimento sociale, in collaborazione con Fondazione CARIPLO.


Il Consiglio direttivo e la direzione museale hanno rilevato la necessità di ricercare una nuova figura professionale con caratteristiche specifiche diverse da quelle richieste durante la selezione effettuata con il bando di evidenza pubblica del 22 dicembre 2016.


Viene pertanto avviata una nuova procedura di valutazione di candidature al ruolo di Fundraiser, ricercatore di sponsorship e promotore di servizi presso istituzioni ed enti pubblici e privati, con una prioritaria attenzione al mondo dell’impresa.


Alla presente procedura si applicano i principi, anche di derivazione europea, di trasparenza, pubblicità e imparzialità e i principi di cui all'articolo 35, comma 3, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.


Il candidato dovrà possedere i seguenti requisiti minimi di accesso che saranno oggettivamente valutati da apposita Commissione incaricata dal CdA di PInAC:

  • laurea di I livello o magistrale in ambito umanistico, economico o gestionale
  • conoscenza avanzata della lingua inglese
  • automunito         

E’ altresì fondamentale e necessario il possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • formazione specialistica in strategie di marketing, comunicazione e fundraising per l'arte e i beni culturali
  • documentata esperienza di almeno 12 mesi maturata nel campo del fundraising, della vendita di servizi e nella ricerca di sponsor 
  • conoscenza del mondo economico e imprenditoriale bresciano (esperienze professionali e/o referenze)

Tali requisiti dovranno essere esplicitati in Curriculum Vitae da allegare alla richiesta di candidatura.


Modalità e criteri di selezione


Prima fase: valutazione della sola documentazione inviata, a cura della Commissione esaminatrice. La verifica del possesso dei requisiti minimi di accesso, dei titoli e della rilevanza del percorso di formazione e professionale del candidato in relazione alla posizione offerta, è insindacabile giudizio della commissione e condizione necessaria per accedere alla seconda fase selettiva.

Seconda fase: colloquio con la Commissione esaminatrice. I candidati verranno inoltre sottoposti ad una prova estemporanea di composizione scritta.


Punteggi e graduatoria


Al termine dei colloqui, la commissione esaminatrice si riunirà per attribuire ai candidati che hanno avuto accesso alla seconda fase i punteggi secondo la seguente scala di valutazione:

  • punteggio in scala 1/10 per la valutazione dei titoli e  dell’esperienza maturata;
  • punteggio in scala 1/10 per il colloquio;
  • punteggio in scala 1/10 per la prova scritta.

Il totale dei punteggi attribuiti determinerà il punteggio finale in scala 1/30. Saranno ritenuti idonei i candidati che raggiungeranno un punteggio minimo di 21/30, come previsto dal DPR 487/1994 e che abbiano conseguito almento 7 punti su 10 in ciascuno dei tre ambiti di valutazione.


Inquadramento, compenso e formazione


Il soggetto incaricato potrà essere inquadrato all’interno dell’organico di PInAC attraverso un contratto di assunzione a tempo determinato per un periodo di 6 mesi alla scadenza del quale potrà essere prorogato per altri 18 mesi. L’inquadramento proposto sarà conforme a quanto previsto dal CCNL Enti Culturali. Pertanto, per quanto attiene il trattamento economico e normativo bisognerà fare riferimento al CCNL sopra riportato nonché alla durata della prestazione lavorativa e, per quanto non previsto, alla normativa di legge vigente.


La prestazione richiesta sarà pari a 25 ore settimanali, da svolgere nella sede di Fondazione PInAC o fuori sede solo in caso di appuntamenti e ricerche di contatti e collaborazioni (non è ammesso il lavoro a distanza).


L’incaricato sarà adeguatamente formato sui servizi e prodotti PInAC e indirizzato sui settori e ambiti con i quali sviluppare accordi e collaborazioni, sulla base dell’indirizzo dato dal CdA e dalla Direzione PInAC.


L’attività dell’incaricato si svolgerà nel territorio provinciale, regionale, nazionale ed estero.


Modalità consegna CV e candidatura

La richiesta dei candidati, corredata da Curriculum Vitae, dovrà pervenire agli uffici di Fondazione PInAC in via Disciplina, n.60 a Rezzato (BS), c.a.p. 25086 o attraverso PEC all’indirizzo Fondazionepinac@pcert.postecert.it  e dovrà pervenire entro il 10/09/2017 ore 24. Ogni candidato riceverà risposta in merito allo stato della sua candidatura.

Rezzato, 28/07/2017

powered by (ORBITA)